La politica del lavoro forzato sotto il Terzo Reich

Conferenza di Laura Fontana per il seminario “Ripensare la storia dei campi di concentramento nazisti”, Roma 15 ottobre 2015, a cura di Mémorial de la Shoah e ANED

    Secondo le stime più recenti, circa 20 milioni di persone – uomini, donne, adolescenti e anche bambini – furono costretti, dal 1938/1939 alla fine della Seconda Guerra mondiale, a lavorare per la Germania nazista. Un numero enorme di schiavi che dovettero prestare la propria manodopera nel Reich (vale a dire oltre che in Germania nei territori annessi…..

>> Leggi